Case Study: Ricarica Veloce con Grow Up e Sagelio

SagelioStazioni di ricarica
Case Study: Ricarica Veloce con Grow Up e Sagelio

La ricarica fast è senza dubbio la più richieste dai possessori di auto elettriche, e Sagelio è orgogliosa del fatto che Grow Up, azienda con sede a Gioia del Colle (BA), abbia deciso di investire in questo senso scegliendo noi come partner.

“Grow Up nasce nel 2019 come una società di consulenza energetica rivolta alle aziende ed il suo core business consiste nell’interloquire tra chi produce energia e chi ne usufruisce, al fine di garantire le migliori condizioni economiche nel medio-lungo termine ai clienti finali. Oltre a ciò, Grow Up lavora anche nel mondo dell’energia green, sviluppando parchi fotovoltaici: attualmente è presente un impianto di un MW sul terreno di Acquaviva delle Fonti e sono in programma altri due impianti di questo tipo nelle zone di Conversano e Lecce.”: è così che Pierluigi Cipriani, founder di Grow Up, presenta la propria azienda.

Perché una stazione fast?

“La scelta di Grow Up di puntare su una stazione di ricarica fast a corrente continua – prosegue Cipriani – è dovuta soprattutto alla scelta di GrowUp di puntare in maniera decisa sulla sostenibilità, ma anche perché le due stazioni in corrente alternata da 22 kW già presenti da anni sul piazzale dell’azienda iniziavano a perdere in remuneratività, principalmente in quanto spesso i veicoli ‘ospiti’ rimanevano in sosta anche dopo la fine della ricarica, impedendo agli altri utenti, nonché alla nostra flotta elettrica aziendale, di caricare.”

Perché Sagelio?

L’idea del progetto DC era da tempo nella mente di Grow Up che, operando come broker energetico, non ha avuto problemi a chiedere offerte competitive a grandi utilities nazionali. L’arrivo dell’incentivo ministeriale del 40% sulle installazioni di stazioni di ricarica per aziende installate entro novembre 2023, ha dato un’accelerata all’iniziativa, e l’azienda, in cerca anche di un partner che garantisse rapidità, ha scelto Sagelio.

In tal senso, va evidenziato come ci sia stata una grande rapidità non solo nella negoziazione, considerando che si è passati dal primo meeting alla consegna della stazione in meno di un mese, ma anche dal punto di vista dell’installazione: grazie alla partnership di Sagelio con Ev Field Service è stato possibile mettere in funzione la stazione in pochi giorni.

“Sagelio ha fornito a Grow Up un ventaglio di opportunità di numerose tipologie di hardware rispondenti alle nostre necessità. La scelta è ricaduta su una stazione XCharge, che abbiamo ritenuto  unil bilanciamento perfetto costi/benefici; il fatto che lo stesso modello fosse utilizzato da grandi player internazionali presso infrastrutture chiave, come l’Aeroporto di Bari, ci ha aiutato nella scelta, come garanzia di affidabilità. Un altro fattore importante che ha permesso l’accordo con Sagelio è stato quello dell’interoperabilità.”, continua Cipriani. Grazie al proprio sistema di gestione della stazione di ricarica, infatti, Sagelio consente di effettuare le ricariche ad oltre 30 app ampliando così il bacino di utenza che stazioni come le AC di Shell non hanno consentito finora.

I primi risultati: parlano i numeri

I dati riportano come l’implementazione di una stazione fast abbia mostrato un impressionante rapporto di utilizzo tra la ricarica AC e DC, sia in termini di kWh che di ricavi: a partire dall’installazione del nuovo punto di ricarica, la stazione sta fruttando 5 volte quanto due stazioni AC! 

Quanto all’effettivo utilizzo, i dati della stazione sono importanti e degni di nota, come si può notare dal seguente grafico: 

Da questa rappresentazione, elaborata a circa due mesi dall’installazione, emergono alcuni dati interessanti:

  1. Incasso  medio dalle ricariche: 12,42€ + IVA, anche grazie ai prezzi molto competitivi scelti da GrowUp per promuovere l’installazione;
  2. Consumo energetico medio per sessione di ricarica: 20,44 kWh;
  3. Media di clienti paganti al giorno: 4,05;
  4. Data e incasso record: 03/01/24, 167,60€ + IVA.

Fidelizzazione e brand reputation

Il CEO di GrowUp ha inoltre ricordato che a breve sarà lanciata  una card ricaricabile, sviluppata sempre in collaborazione con Sagelio, con cui sarà possibile fidelizzare gli utenti, facendo sì che questi la possano comprare un “pacchetto di kWh” ad un prezzo ancor più scontato e decisamente vantaggioso da utilizzare solo su questa stazione, aumentandone così l’utilizzo e la loyalty dei clienti, fondamentale da ottenere in una fase molto incerta del mercato e-mobility, con nuove promozioni lanciate dalle app major che rendono frequente il salto da un operatore all’altro. Con la card, Grow Up manterrebbe l’interoperabilità con tutti questi player, ma creerebbe un nuovo sistema site-specific per la clientela abituale.

L’obiettivo secondario di queste iniziative e della stazione di ricarica è, ovviamente, quello di aumentare la visibilità di GrowUp sul territorio locale e generare brand reputation e nuovi clienti. Anche l’inaugurazione alla presenza del sindaco Giovanni Mastrangelo, ha avuto un impatto sostanziale sulla comunità locale e non, raccogliendo utenza anche da comuni limitrofi e mettendo l’azienda sotto i riflettori.

Assistenza tecnica e supporto

Grow Up segnala un supporto tecnico diretto, efficiente e positivo, indicandolo come un servizio strategico offerto da Sagelio ai suoi clienti. Lo studio di dati e feedback attraverso un sistema di checkpoint bisettimanali sullo sviluppo del progetto ha indicato la soddisfazione sia da parte degli utenti che della stessa Grow Up riguardo la celere assistenza da remoto e la soddisfazione per le prestazioni del sistema.

“La scelta di Sagelio è stata anche influenzata dalle comuni radici meridionali, dal’impegno nella sostenibilità e dallo status di Società Benefit di Sagelio; soprattutto la rapidità nella fornitura e nel supporto si sono rivelate un discrimine importante rispetto ai colossi energetici con cui avevamo provato a sviluppare iniziative simili”, conclude Cipriani. “Siamo pronti ad espandere la nostra collaborazione con Sagelio verso future iniziative concrete.”

TAGS:case studyfastricaricasagelio


Resta aggiornato sul mondo della mobilità elettrica


Ti potrebbe interessare

Otto motivi per installare una colonnina di ricarica in Hotel

Otto motivi per installare una colonnina di ricarica in Hotel

Uno dei focus di Sagelio consiste nell’occuparsi di fornire stazioni di ricarica alle strutture ricettive, considerando anche la…
Punti di ricarica nelle strutture ricettive: i pareri dei viaggiatori

Punti di ricarica nelle strutture ricettive: i pareri dei viaggiatori

Electromaps, leader tra i provider di servizi di mobilità elettrica, ha condotto recentemente un sondaggio tra i conducenti…
Il Regno Unito e la rivoluzione nella mobilità elettrica

Il Regno Unito e la rivoluzione nella mobilità elettrica

Nei giorni scorsi Jesse Norman, ministro britannico della Tecnologia e della Decarbonizzazione, ha effettuato una dichiarazione in cui…
Sagelio con GrowUp per la prima stazione HPC a Gioia del Colle (BA)

Sagelio con GrowUp per la prima stazione HPC a Gioia del Colle (BA)

Inaugurata a Gioia del Colle (BA) la prima stazione di ricarica HPC (ad alta potenza) della città: un…